WOW

WOW pic

CHI SONO?
Un moro e una bionda

COSA SUONANO?
Rock duro (e come dovrebbe essere se no?)

Vuoi saperne di più?
“Amore”, il loro album del 2013, è piombato sulla musica italiana degli anni dieci quasi come un fulmine a ciel sereno: un disco inaspettato, sorprendente, lontano dalle mode e dai facili entusiasmi. Classico, ma pure fresco, punk nell’attitudine ed elegante nel risultato. Una vera e propria sorpresa che ha imposto gli WOW come una delle novità più entusiasmanti degli ultimi anni. “I Velvet Underground più marci alle prese con la canzone italiana classica, Mina e Patty Pravo in una sala prove del Pigneto”, queste sono solo alcune delle espressioni che la critica ha usato per provare a raccontare il loro suono, ma gli WOW restano volutamente inafferrabili e impossibili da rinchiudere in una sola definizione. “Millanta Tamanta”, il loro secondo album in italiano (uscito il 13 maggio del 2016) ha segnato un piccolo cambio di rotta verso sonorità più complesse e cinematografiche. Una piccola gemma nascosta che rimanda al periodo aureo dello “spaghetti rock” ma senza eccedere in revivalismi. Gli WOW – si pronuncia UOU – amano cambiare forma anche dal vivo, dove possono essere un quintetto con tanto di violino elettrico o un duo chitarra elettrica, batteria e due voci. La continua lotta tra classe e sfascio punk, eleganza e marciume, è la chiave per capire la loro musica.